Polpette di soia e riso

Vi dovesse capitare di comprare della polvere essiccata di soia, come è capitato a me, e di non sapere proprio che cosa farne, queste polpettine potrebbero rivelarsi una buona idea.

Devo ammettere che dopo qualche esperimento deludente con la suddetta polvere stavolta sono rimasta abbastanza soddisfatta. E, cosa più importante, non solo io.

Allora, intanto chiarisco meglio. Il prodotto base è costituito da Fiocchi di Soia della Sabo, naturali, vegani e biologici.

I Fiocchi si trattano così. Si versano in acqua bollente, a fuoco spento, si fanno riposare dieci minuti, quindi si strizzano, schiacciandoli su un colino a maglia fitta. 

Ingredienti per 4 persone

180 grammi di Fiocchi di soia

150 grammi di riso bollito

30 grammi di prezzemolo tritato

Un cucchiaino di senape

1/2 spicchio di aglio tritato

1/2 cucchiaio di dado vegetale

Sale e pepe

Mettere in una ciotola capiente gli ingredienti. Il riso l’ho cotto alla giapponese, ottenendo un composto abbastanza compatto. Il dado l’ho schiacciato in un pestello insieme all’aglio. 

Mescolare molto bene. Comporre delle polpette rotonde schiacciando l’impasto con mani inumidite di acqua e soffriggere a fuoco dolce per alcuni minuti in poco olio di girasole (o se si preferisce cuocere in forno a 180 gradi).

Per cuocere il riso alla giapponese:

Lavare il riso sciacquandolo più volte nella pentola di cottura. Scolare, aggiungere la stessa quantità di acqua del riso, più mezza tazza. Portare a ebollizione quindi far cuocere a fuoco basso per 15 minuti senza far niente. Una volta cotto mescoliamo il riso, lasciamolo riposare un po’. Utilizziamolo ancora caldo. 

Annunci

Informazioni su simonapacini

mi piacciono i gatti, la cioccolata e ultimamente sono un po' indecisa fra Parigi e New York (ma quasi quasi scelgo le Hawaii)
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

2 risposte a Polpette di soia e riso

  1. Moschini Paola ha detto:

    Io la granella di soia la utilizzo in genere per fare il ragù per condire la pasta o le lasagne. Anche questa delle polpette è senz’altro un’ottima idea. Un saluto

    • simonapacini ha detto:

      Anche io l’avevo usata di un certo tipo per il ragù ma non mi pareva che fosse proprio come questa. Comunque mi hai dato un’idea. La prossima volta ce lo faccio e vedo come viene. Grazie, ciao

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...